Work Smarter, not harder.

Il post si intitola: Work Smarter, not Harder, ma in realtà avrei voluto dedicare il titolo al mio nuovo colore di capelli, però mi sembrava poco educato e troppo autoreferenziale, cioè "faceva brutto".

Ora, se avete pazienza di leggere le prossime righe vi spiego cosa c'entra il mio colore di capelli con il lavorare in modo più intelligente.

Come forse alcuni di voi sanno, a Settembre ho deciso di lasciare l'unico lavoro che mi dava un'entrata fissa per provare a far delle mie passioni il mio unico impiego.
Dopo neanche un mese, mi sono resa conto che lavorare tanto non sarebbe mai bastato. Provare a conciliare Tesi, lavoro da fotografa e designer, vivere da sola e hobby acuifigurativorraimairinunciare mi è sembrato da subito impossibile.
La definizione di "impossibile" nel mio dizionario personale non è stata però pervenuta, così mi sono chiesta cosa potessi fare per modificare al meglio la mia situazione.

La prima esperienza di cui mi sento di parlare oggi è questa: di come mi sono ritrovata a dormire troppo poco per troppi giorni consecutivi, tanto da svegliarmi già irascibile, a ripetere nel sonno "preventivo, devo fare il preventivo" o in lacrime un sabato sera perché sarei voluta uscire a bere una birra, ma invece ero paralizzata dall'ansia sulla sedia, di come, dopo tutto questo, al mattino, guardandomi allo specchio, mi sono detta:

"Hey Baby, you are not Obama, but just a normal super ansiolitic 4ever in super tenssssion girl.

*da leggere con un certo tono di enfasi, scordandosi le lezioni di inglese impartiteci finora

Ho rincarato la dose aggiungendo:
"Da te non dipende nessun futuro del mondo, nessuna responsabilità che determina guerra o pace. Non che il lavoro che tu stia compiendo non sia importante, ma diciamo che se non riuscirai ad arrivare ad una consegna ti scuserai e potrai rimandare."

Accertato il fatto che non posso alterare lo scorrere del tempo, che non possiedo super velocità come Flash e che nemmeno ho il dono dell'ubiquità [**], ho capito: Dovevo usare l'intelligenza.

Work Smarter not Harder_Giuisnotanartist
[** nel caso uno di voi avesse i suddetti doni è pregato di scrivermi per mail dove li ha reperiti]

Vorrei che cominciasse una nuova era, la chiamerò:

"Di quando ho smesso di contare gli errori che ho commesso, ma ho cominciato a sfruttarli per non compierne altri, di quando ho capito quanto valevo e ho smesso di lavorare gratis, di quando ho smesso di pentirmi di aver preso troppi incarichi, ma ho cominciato a dire di NO, di quando ho capito che lavorare tanto, sempre, non fosse più abbastanza, ma fosse più importante lavorare in modo intelligente."

Ovviamente, come tutte le volte che comincia una nuova era, una donna va dal parrucchiere.
E così è stato.

Work smarter not harder

Era da almeno un anno che volevo liberarmi del rosso che da tempo mi accompagna e agognavo questo colore, da ancora di più sentivo di dover compiere un cambio di rotta nel mio atteggiamento nei confronti del lavoro.

Cosa ne pensate?
Non dei capelli, ma dell'imparare a lavorare meglio e non a lavorare tanto [troppo]?

Sto compiendo una breve ricerca in questa direzione, praticamente sondando ogni blog anglofono che scovo a riguardo [se ne avete alcuni da suggerirmi linkate pure nei commenti, volenti o nolenti ho intenzione di aggiornavi su ciò che scopro io].

Come sempre, tutte le ricerche, le piccole missioni personali, iniziano con un motto ed un pdf scaricabile gratuitamente per tutti, per ricordarci quale sia l'obiettivo.
Potete stamparlo e appenderlo sulla scrivania o usarlo per soffiarvi il naso durante una crisi di pianto dovuta dall'ansia, io consiglio di stamparne più copie, regalarcele e scambiarcele per ricordarcelo a vicenda: non sarà lavorare mille ore al giorno che farà decollare la nostra situazione lavorativa, ma sarà trovare un modo per lavorare meglio.

La seconda mossa sarà cercare di capire come portare a termine questo compito, come far si che il tempo a disposizione, semplicemente, basti.

Ritengo che non esista una ricetta valida per tutti, ma che ognuno abbia il suo modo per raggiungere il proprio obiettivo [non è d'obbligo cominciare andando dal parrucchiere ;) ].

Vi sono strade più congeniali e affinità elettive che dipendono dal proprio carattere, ma voglio comunque condividere qui le mie, sperando che chi legga voglia condividere le proprie, consigliandoci a vicenda potremmo scoprire indizi per vivere meglio, lavorare bene e trovare il tempo perduto, non quello di Proust, ma il nostro, quello che oggi sottraiamo a noi stesse, alle nostre passioni, ai nostri affetti.

ECCO SANTA LUCIA IN RITARDO, ovvero, IL MOMENTO DEI REGALI!

Qui potrete scaricare il wallpaper per Iphone [Si faccia avanti qualche volontario che provi a scaricarlo su altri tipi di devices e poi mi dica se va bene anche per quelli] 

Wallpaper per Iphone [idem come sopra] ma con sfondo scuro. [sono stata proficua nel week end eh? (auto pac pac sulla spalla)]

Versione stampabile da poter incorniciare come ha fatto al sottoscritta!

Buon Lavoro [intelligente]
Buona Lunedi, che sia una giornata proficua ed un abbraccio,

Giui :)