#stodiprimavera

#stodiprimavera

#stodiprimavera

Dietro a questo semplice hashtag si nasconde una convinzione: credo davvero che Primavera non sia una stagione, ma uno stato d’animo.

Perciò nonostante la pioggia che si riversa ininterrottamente da due giorni io, si, stodiprimavera. 

Anche se, ammettiamolo, il sole è un agente atmosferico che aiuta l'umore quando lo scorgi al mattino farsi strada tra le persiane.
Adoro la luce del mattino, mi fa venire voglia di fotografare, mi fa sentire leggera e credo che sia la luce a costruire i luoghi e a fare sì che ce ne innamoriamo.
Così per festeggiare questo sentimento di serenità, di primavera che “non bussa ma entra sicura”, in uno dei primi giorni di sole [che oggi sembrano lontani anni luce] ci siamo persi per le valli valtidonesi.

Si, lo ammetto, questa è una delle cose che mi mancava dell’abitare a Milano: non poter avere a 15 minuti di distanza paesaggi di libertà.
[Tralascerò però tutte quelle cose che mi mancano DI Milano, perché sono così tante che meriterebbero divagazioni lunghe 10 cartelle].
Abbiamo camminato fino al Santuario di Santa Maria del Monte, in alta Val Tidone, sotto la provincia di Nibbiano.

Occasione per provare la mia nuova Fujifilm X-E2 arrivata il giorno prima, ho fatto qualche esperimento di "Macro", montando filtri analogici trovati da Simone in un mercatino.

I "filtri macro" sono stati una scusa per concentrarmi sulla bellezza delle piccole cose che mi circondano, di cui non mi meraviglio mai abbastanza.

Abbiamo fatto anche l'incontro di Mario, il custode tutto fare, uno di quei personaggi su cui non basterebbe scrivere un libro, quelli che ispirano storie, un po' emblema dell'eroe post-moderno. So che mi sto già perdendo nella mia vena letteraria, quindi dirò solo che Mario dopo averci raccontato la "sua" storia del santuario, al momento non è visitabile per ristrutturazione, ci ha fatto firmare il quaderno visite.

Accanto al Santuario c'è una cappella bellissima, con voti ed immagini sacre.

Queste sono le giornate che mi fanno star di primavera, giornate autentiche, in cui mi sento me stessa dalla punta dei capelli a quelle dei piedi, in cui ogni aspetto della vita mi sembra carico della giusta importanza.

Buona Primavera!

[si, anche se piove, anzi, soprattutto se piove!]