Le avventure a Diano Green

Giui per Diano Gree
Giui per Diano Green

La cosa bella di Diano Green è che quando la visiti una volta poi non vedi l’ora di tornarci.

Giui per Diano Green

In effetti recarsi lì è l'unico modo per capire davvero.
Nonostante siano giorni e giorni che io cerchi le parole, nonostante abbia provato a farlo capire attraverso le foto, credo che l'energia di questo posto si possa capire appieno solo "stando" lì.

Giui per Diano Green

Tutte le creature della terra tornano a casa e andare a Diano rispecchia proprio la sensazione del "tornare a casa", non importa quale sia casa vostra.

Giui per Diano Green

Diano Green è un avamposto di gentile leggerezza nella pesantezza del mondo.

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

E' come leggere Italo Calvino sulla 93 il mattino alle 8. Anzi, è molto meglio.

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

E' stata un'esperienza magnifica, arricchente.

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

Pranzi cene e colazioni squisiti preparati da una cuoca eccezionale [se vi dico che a Diano si mangia pure divinamente vegetariano questo posto vi sembrerà simile al paradiso? ...beh, in effetti è così!], le case che non sono case-villeggiatura, ma case vere.

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

Alessandra e la sua famiglia le hanno arredate personalmente, ogni oggetto racchiude una storia di famiglia, famiglia che generosamente apre spiragli verso il proprio mondo, attraverso i dettagli.
Tenete gli occhi bene aperti, perché ogni minimo dettaglio qui può dirvi qualcosa, ha un segreto da sussurrarvi e un buon ricordo da lasciarvi.

Giui per Diano Green

Alessandra, la padrona di casa, è una persona delicata, così è delicato il mondo che lei si costruisce intorno.

Giui per Diano Green

La preziosità sta nelle piccole cose, in un fiore di aglio selvatico, non si nasconde nemmeno, siamo noi che siamo spesso troppo distratti per (ac)coglierla ed Alessandra sembra lì a ricordarcelo, con la grazia del suo animo, con i suoi movimenti leggiadri.

Giui per Diano Green

Alessandra prova a far fare radici a qualsiasi cosa. Rac(coglie) ogni ramo che trova e lo mette nell’acqua, preoccupandosi del fatto di mettere radici agli essere viventi è una forma di strano eroismo nel mondo del movimento e dei flussi.
Diano Green è uno stato di grazia, qui la vita sembra essere più generosa, senza riserve e costrizioni.

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

Oltre al bed and breakfast troverete la casa dello yoga, l'ex pollaio trasformato in palestrina, toccato da una luce magica e con un panorama mozzafiato, in cui la parola serenità sembra facilissima da poter pronunciare.
Infatti a Diano si svolgono ritiri di yoga e non solo, tante esperienze uniche che ti farebbero venir voglia di programmare un anno intero lì.

Giui per Diano Green

In architettura esiste il concetto di genius loci, come spirito di un luogo e questo bed and breakfast nell'entro terra ligure ha un genius loci particolarissimo, creato dalle energie di tutte le anime che l'hanno attraversato. Tutte le anime sensibili sono attratte da Diano Green, ed una volta lì capiranno il perché.

Giui per Diano Green

Da anime sensibili, anime sensibili conoscerete.

Giui per Diano Green

Non vedendo l'ora di tornare, di vedere gli ulivi all'orizzonte e sentire la voce di Alessandra, il passo di Maria e il profilo della sera all'orizzonte, il frusciare di Pantoufle, natura che esplode dappertutto, la luce che invade la terrazza e il pollaio che si anima di vita, mando un pensiero a questo luogo che mi entrato nel cuore.

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

Spero di essere riuscita a trasmettere almeno la metà dell'amore che provo per questo posto, soprattuto attraverso le foto, forse non convenzionali, che ho scattato per raccontarlo.
Se avete un'attività o un luogo da raccontare e questo vi sembra il modo giusto potete contattarmi qui. :)

Giui per Diano Green
Giui per Diano Green

Vi auguro una splendida giornata;
vi auguro di incrociare il vostro cammino con quello di Diano,
per arricchirvi entrambi.

Buona settimana!
Un abbraccio,

Giui