Fotografia e brand: i consigli per la tua visual strategy

Ho spiegato cos'è una visual strategy [e perché a me piace vederla e gestirla più come fosse una dichiarazione d'amore].

Poi ho introdotte le domande da porsi prima di approcciarsi alla progettazione dei propri contenuti visivi.
Oggi, voglio dare qualche consiglio per scrivere, progettare e fotografare la dichiarazione d'amore visiva di ogni piccolo, grande brand.

  • Pensa visual

C'è a chi viene più naturale, a chi meno, ma con la pratica possono migliorare tutti!
Pensa a come comunicare la mission del tuo brand, il valore dei tuoi prodotti, gli eventi a cui parteciperai, gli sconti, le promozioni... attraverso grafiche, foto, immagini.
Non  aver paura di mescolare piani di comunicazione differenti, unisci immagini e parole, scopri la sensualità delle infografiche [ma state attenti perché realizzarle non è così semplice come sembra! se non siete grafici o designer vi consiglio questo programma gratuito online!], insomma, trasforma tutto quello diresti/scriveresti in un qualcosa di comprensibile al solo sguardo!

  • Definisci il tuo stile.

Prendi le risposte alle domande dell'ultimo post e definisci uno stile coerente ed unitario, che contraddistingua tutti i tuoi contenuti. Questo stile diventerà parte integrante di tutta la tua Brand Image...che se hai già strutturato ovviamente sarà la base da cui partire! Tutto quello che pubblichi deve ricordare te.
Vuoi qualche consiglio pratico? usa sempre la stessa palette colori [la mia la puoi vedere qui, ne sono ossessionata], lo stesso editing per le foto e trova una caratterizzazione grafica per le tue didascalie [se mi segui su instagram e facebook avrai capito che la mia è caratterizzata da * ...una stellina, che separa sempre un'accenno da una spiegazione più lunga, in modo che chi è di fretta può leggere solo il titolo, chi invece ha tempo e voglia può approfondire il resto ]

“Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo”.
— Antoine de Saint-Exupéry
  • sii il piccolo principe che tutte le volpi vorrebbero avere

Quello con il tuo cliente è un rapporto di fiducia, la fiducia si basa sulla costanza e sulla coerenza, dedicando la giusta cura a questo rapporto. Vuoi consiglio pratico? dedica almeno un post al giorno su instagram ai tuoi clienti e continua per almeno 40 giorni, tutti i giorni. Costruisci un rapporto sincero con chi ti segue. Nella citazione sopra sostituisci le parole "ragazzino" con brand e volpi con "cliente"...afferrato il concetto?

  • empatia

In un mondo in cui tutti sono bravissimi a descrivere come stanno, il minimo che tu possa fare a chi dedica il suo tempo guardando e commentando i tuoi contenuti è chiedergli come sta lui, cosa ne pensa lui, metterti nei suoi panni. Guardarti con i suoi occhi. Vuoi consiglio pratico? chiedigli in che modo, sinceramente, puoi aiutarlo. Cosa gli piacerebbe che tu gli offrissi?

  • sii un eroe del quotidiano

Sii generoso. In tutte le relazioni più si da, più si riceve, che tu creda nel Karma o no, funziona così anche con il tuo brand e i tuoi clienti.
Regala emozioni positive ai tuoi clienti, attraverso le immagini dei tuoi prodotti/servizi.  Farà star meglio te e loro. Sfrutta l’occasione d’essere imprenditore, per migliorare l’ambiente in cui vivi, producendo contenuti belli e che possono migliorare noi e il prossimo.
Assicuro che questo approccio aiuta a svegliarsi il mattino con ancora più voglia di fare il proprio lavoro, sentendosi non solo piccoli imprenditori, ma un po’ eroi del quotidiano!

Come ti sembra? Ti interessano questi consigli?
Ne ho altri a dire il vero, ma il post inizia ad essere troppo lungo, quindi cosa dici, rimandiamo la seconda parte alla prossima volta?

Intanto ti auguro buona giornata, amico eroe del quotidiano!
ricordiamoci sempre dell'insegnamento della volpe del Piccolo Principe.
Un abbraccio,
Giui

:)