Fotografia e brand: i consigli per la tua visual strategy // seconda parte

Ecco la seconda parte dei consigli che ti regalo sulla
visual strategy!

Ti ricordi quelli dell'altra volta? Se no vai a dare una veloce rilettura! ;) 

  • SII UTILE

Condividi cose interessanti per il tuo pubblico, se hai creato un legame, come ti consigliavo nell'ultimo post, ora sai cosa gli serve davvero. No, non è un copia incolla di altro che hai trovato in giro e rimasticato, ma sono contenuti curati e studiati su misura da te per lui.
Vuoi un consiglio pratico?
Ogni volta che stai per pubblicare qualcosa, chiediti: questo può essere interessante, ma davvero interessante, ripeto, davvero davvero davvero interessante, per chi mi segue?

  • SII TE STESSO

Sii coerente ai tuoi valori ed al tuo brand, che altro non sono che trasposizione dei tuoi valori personali [per questo motivo, come ti spiegavo qui, io tengo tanto al mio manifesto]. Ti sembra che le foto dallo stile vintage riscuotano tanto successo? Se sei un purista minimalista non provare a darti al vintage. Non ti appartiene. Ti assicuro che le energie che spenderai nel provare ad appartenere a qualcosa che non è tuo saranno molto meglio spese nel ricercare la tua unicità da comunicare. Vuoi un consiglio pratico? Segui chi fa tutt'altro rispetto a te. Fai gioielli? segui l'account instagram di pittori e bed and brakfast. Non quello di chi fa gioielli come te. Quando mi chiedono, a chi fai riferimento per le tue foto? rispondo sempre alla musica che ascolto, alla pittura e ai libri che leggo. Afferrato il concetto?

  • NON AVER PAURA

Svela il tuo mondo lasciando la porta aperta e sii sempre pronto ad accogliere. Se credi che le porte chiuse a chiave siano più sicure, ti sbagli, non c'è serratura che la connessione internet non possa sbaragliare, tanto vale perciò lasciarla aperta. Si, entreranno tutti, anche i tuoi concorrenti, ma è davvero un problema? Tu sei unico, la tua "dichiarazione d'amore" è unica perché basata su di te, non c'è nulla che può essere copiato, al massimo puoi essere d'ispirazione, come gli altri lo sono per te. Vuoi un consiglio pratico? lascia tutti i tuoi contenuti open.

  • UMANO E' IMPERFETTO

Mostra il tuo lato umano. Se la tua bacheca è troppo perfetta potrebbe venirmi il dubbio che tu sia un serial killer, ma soprattutto non mi sembrerà vera. Voglio che tu mi mostri il più bello di te e del tuo brand, ma non voglio che fingi. Credo sia sempre più proficuo essere d'ispirazione, che oggetto di invidia e la perfezione maniacale genera sempre invidia. Vuoi un consiglio pratico? Ogni tanto fammi vedere il disordine del tuo laboratorio o del tuo studio, il tuo work in progress di un progetto, così da accertarmi del fatto che anche tu sia umano [sentendomi più compresa], se fai fatica a lasciare andare la parte più disordinata di te, prova ad usare Igstories per questo tipo di contenuti...tanto dopo 24 ore si cancellano!

  • RACCONTATI/MOSTRATI

Soprattutto se sei un piccolo brand o una piccola azienda voglio sapere chi c'è dietro a quello che acquisto. Perciò mostra[ti], te stesso e il dietro le quinte del tuo lavoro. Il che non vuol dire più selfie, ma immagini curate che ti rappresentino e che mi facciano correre da te per strada un giorno se ti incontrassi, come per salutare un vecchio amico. Racconta di te e della storia che c'è dietro a quello che fai, oggi si chiama storytelling, ma semplicemente è "amo così tanto quello che faccio da non riuscire a non urlarlo al mondo". Per raccontarti, sfrutta la possibilità di fare su instagram e facebook microblogging, personalizzando anche graficamente la tua didascalia!

...quasi finito, ti lascio un ultimo consiglio un po' tecnico!

  • "TAG ALT"

Se per Nanni Moretti in Palombella Rossa le parole erano importanti, per i motori di ricerca le immagini lo sono ancora di più.
Per ciascuna immagine che inserisci nel tuo sito/post, nel codice html, sarebbe meglio dare una descrizione dell'immagine stessa.
Vuoi un consiglio pratico? sono una fotografa, pubblico una foto di matrimonio, quindi dovrei inserire "alt=fotografia cerimonia matrimonio". Quest'operazione aiuta a far trovare le tue foto nella ricerca immagini di Google, aumentando il posizionamento SEO di ogni immagine [si, potrebbe sanguinarti il naso a questo punto, ti capisco...io in questi giorni sto proprio cercando di modificare tutti gli "alt tag" delle mie foto...].
In più se il server di chi sta visitando il tuo sito non dovesse caricare l'immagine, grazie al tag, l'utente almeno riuscirebbe a leggerne il testo.

Ecco, per il momento i miei consigli sono finiti, la prossima volta approfondiremo il tema del "contenuto"...eh si perché in fondo puoi seguire tutti questi consigli, ma non dimenticare che la cosa più importante resta la qualità del contenuto!
Ultima cosa, se stai pensando di rivedere l'immagine del tuo brand, puoi dare uno sguardo ai miei servizi di branding photography e settimana prossima caricherò la nuova brochure del 2017, intanto se ti interessa puoi contattarmi per un preventivo :) 

Buona giornata,
buon esercizio al costruire relazioni buone con chi ti segue.
Un abbraccio,
G