Summer's Revenge

E' da tanto tempo che non scrivo, che prevedo madornali errori di grammatica e lessico.Si, addirittura più del solito. Ebbene, ho rubato mezz'ora alle mie poche ore di sonno, perché proprio non ce la facevo più a "stare lontana da Giui". Il periodo è tosto, la sessione estiva è sempre la famigerata sessione peggiore, in cui vedete gente, tra cui me, vagare per il campus di Bovisa a maledire il giorno in cui si sono iscritti al Politecnico. E poi va beh, ci sono anche quelli a bere gli spritz nel prato, che, mentre passi avvolto in tavole A0 e con le occhiaie per terra, ti chiedi se siano lì per caso o alieni in incognito scesi sulla terra per studiare a che livello di frustrazione può arrivare una persona.

In ogni caso, tutto quello che ho scritto finora non c'entra assolutamente nulla con quello che volevo scrivere quando ho aperto, dopo innumerevoli giorni, la sezione blog e ho cliccato "nuovo post". E' che mi sembrava scortese venire subito al sodo. Un po' come se dopo mesi, anni, che due non si vedono non si dicono neanche "ehi, ciao, come va?". Una banalità, insomma, ma serve pur sempre a rompere il ghiaccio. O forse, lo ammetto, avevo bisogno di lamentarmi un attimo sommessamente del fatto che soffro tantissimo di non avere tempo per fare tutte quelle cose che mi fanno star bene: ricamare, creare invenzioni gentili e assolutamente inutili, cucinare, fotografare.

A proposito di fotografare, ecco che siamo forse arrivati al dunque [Se poi c'era il dunque in questo sproloquio, senza capo nè coda], vi mostro alcuni scatti fatti un po' di tempo fa e che sono riuscita a finire di postprodurre solo stanotte.

summer's revenge

Immagine

Immagine

Questo shooting era nato con un intento, è finito con la decisione di usarlo per un altro. Del resto, sarebbe stato tutto troppo normale il contrario.  Immagine

Immagine

Il nuovo intento sarà una sorta di campagna pubblicitaria estiva per F64 Photography Immagine

E bene, si, siamo in ritardo su tutto. Ma il meteo ci asseconda nel dire che non è ancora estate!

Immagine

Immagine

Quindi, se vi va, ci date una mano a scegliere le foto? O almeno, diteci cosa ne pensate. Ogni suggerimento e critica costruttiva è ben accetta! :)

Immagine

Ringrazio tanto le "mie" modelle per un giorno: Letizia, Giusy e Federica per la loro pazienza e disponibilità. Forse non le conoscete, ma presto le vedrete calcare grandi palcoscenici, poiché si sono appena diplomate al Piccolo Teatro di Milano ed hanno grinta, determinazione e bravura da [di]mostrare!

Ecco qualche scatto del backstage, tra parrucche, colori, bolle di sapone ed allegria! Abbiamo voluto inscenare una sorta di Summer's Revenge.

Immagine

Immagine Immagine

Immagine

Buona giornata, torno a dedicarmi ai famigerati esami della temuta sessione estiva.

A presto [spero!]. [Se non do più segni di vita, potrebbe essere che sono rimasta "fulminata" dall'esame di Design della Luce]!

 “… the wind sprang up afresh, with a kind of bitter song, as if it said: “This is reality, whether you like it or not. All those frivolities of summer, the light and shadow, the living mask of green that trembled over everything, they were lies, and this is what was underneath. This is the truth.” It was as if we were being punished for loving the loveliness of summer. ” Willa Cather, My Antonia